Consorzio per l'assistenza medico psicopedagogica C.A.M.P.P.

logo_camp

Il Consorzio, con sede legale a Cervignano del Friuli, in via Sarcinelli n. 113, è costituito dalla Provincia di Udine e dai 31 Comuni della Bassa Friulana.
Persegue esclusivamente fini assistenziali, educativi e formativi attraverso la gestione delle attività di cui alla L. 104/1992 ed alla L.R. 41/'96 (Centri Socio Riabilitativi Educativi, Centro Residenziale e Servizio Integrazione Lavorativa), nonché ogni altra attività a favore delle persone handicappate. L'attività del Consorzio ha per oggetto la realizzazione e gestione di servizi rivolti a persone disabili.

Concorre, inoltre, alla creazione e all'attivazione di una rete di servizi, in raccordo con l'Azienda per i Servizi Sanitari, il sistema socio-assistenziale, scolastico e formativo e, più in generale, con tutti gli Enti operanti sul territorio di competenza.

Le finalità si ispirano ai seguenti principi:

  • promozione della persona con disabilità e dei suoi diritti civili, nel rispetto della dignità umana, della garanzia dei diritti di libertà e di autonomia;
  • permanenza della persona con disabilità nella famiglia, integrazione nel contesto socio-culturale e territoriale di appartenenza e inserimento nel mondo del lavoro;
  • prevenzione e riduzione degli stati di emarginazione, attraverso il miglioramento della qualità della vita della persona con disabilità e della sua famiglia;
  • superamento delle logiche di assistenzialismo attraverso l'attivazione di iniziative promozionali, divulgative e di sensibilizzazione a favore delle persone disabili.

Il C.A.M.P.P. gestisce Centri Socio Riabilitativi ed Educativi (C.S.R.E.) diurni che, come previsto dalla direttiva approvata con deliberazione della Giunta Regionale n. 1507 del 23 maggio 1997: “rappresentano lo strumento che consente alla persona handicappata la prosecuzione, senza soluzione di continuità, dell'opera di integrazione e socializzazione precedentemente avviata, nonché il recupero delle potenzialità presenti per il raggiungimento del maggior grado di autonomia”.

I Centri Socio Riabilitativi ed Educativi attualmente in funzione sono i seguenti:

  • Cervignano del Friuli via Sarcinelli n. 113
  • Cervignano del Friuli/Privano “Le Primizie” via Malignani n. 5
  • Cervignano del Friuli “I Camminatori” via Buonarroti n. 14
  • Porpetto loc. Corgnolo via Lancieri d'Aosta n. 16
  • Latisana via Istria n. 18
  • Palmanova loc.Sottoselva via Marconi n. 21
  • San Giorgio di Nogaro (Nuove opportunità) via Tirrenia n. 26
  • Teor loc. Rivarotta (Nuove opportunità) vicolo Molino n. 1
  • Teor loc. Rivarotta (Meridiano 35 Ovest) vicolo Molino n. 1
torna su

Nell'ambito del CSRE “Meridiano 35 Ovest” di Teor viene realizzato il Progetto Sperimentale Integrazione Scolastica per Adolescenti Gravi – SIAG - rivolto a persone con disabilità che stanno ancora frequentando la scuola.
A Cervignano viene inoltre gestito il “Modulo Osservazione” destinato a persone provenienti dalla scuola o da successive concluse esperienze, con età compresa tra i 16 ai 25 anni, per le quali non è ipotizzabile un immediato ingresso nei tradizionali Servizi dell'Ente, ma si ritiene necessaria una forma di orientamento individualizzato sviluppato sull'arco di un anno.A Palmanova, loc. Sottoselva, il C.A.M.P.P, oltre che un CSRE, gestisce anche un Centro residenziale per gravi e gravissimi denominato “I girasoli”; a S.Maria la Longa gestisce una nuova Comunità residenziale denominata “Casa di Pietro”, in spazi messi a disposizione dal Piccolo Cottolengo.

Altro Servizio gestito dal C.A.M.P.P. è il Servizio di Integrazione Lavorativa, erogato su tutto il territorio della Provincia di Udine con la sola eccezione del Distretto di San Daniele del Friuli. Interviene a favore delle persone con disabilità, anche complessa promuovendo e sostenendo il loro diritto a partecipare al mercato del lavoro. Istituito ai sensi della L.R. n. 17 del 1994, si colloca quale servizio specialistico dedicato alla formazione e all'integrazione lavorativa di persone con disabilità, come previsto dalle LL.RR. n. 41/1996 e n. 18/2005. L'obiettivo del Servizio è quello di rendere coerente l'offerta della persona con disabilità con le richieste del mondo produttivo attraverso una metodologia operativa basata su un approccio multidimensionale che prevede un'attenta e approfondita analisi del soggetto con disabilità e delle concrete risorse lavorative presenti sul territorio.

torna su
ultima modifica: 17 aprile 2014 Dedicato a Eventi della vita Commenti / Suggerimenti
Questo contenuto è dedicato a:

Invalidi civili

Questo contenuto si riferisce a questi eventi della vita:

Inserimento lavorativo Integrazione scolastica Cooperazione sociale